PA 110 e lode

Unicam ha sottoscritto l'iniziativa PA 110 e lode, studia con noi!

 

PA110 e lode

 

L’iniziativa “PA 110 e lode”, frutto di un protocollo d’intesa firmato il 7 ottobre 2021 tra il Ministro per la Pubblica amministrazione e la Ministra dell’Università e della Ricerca, ha l’obiettivo di consentire a tutti i dipendenti pubblici che lo vorranno di usufruire di un incentivo per l’accesso all’istruzione universitaria. 


L’Università di Camerino ha già sottoscritto il protocollo generale d’intesa con il Dipartimento della Funzione Pubblica e previsto, per alcuni corsi di studio, una serie di importanti agevolazioni economiche per favorire l’ingresso del personale della Pubblica Amministrazione a corsi di studio di I e di II livello, a master e corsi di perfezionamento o di alta formazione.
 

Referente UNICAM progetto PA 110 e lode

prof. Federico Siotto
Professore Associato di Diritto del lavoro presso la Scuola di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Camerino

 

Per l’anno 2022-23  sarà possibile usufruire dei benefici previsti dal progetto IMMATRICOLANDOSI ai seguenti corsi di studio (non è prevista l’adesione al progetto da parte di studenti iscritti in anni precedenti):

Scuola di Architettura e Design

  • Scienze dell'architettura (classe L17)

  • Disegno industriale e ambientale (classe L4)

  •  Architettura (classe LM4) 

  • Design per l'innovazione digitale (classe LM12)

Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria:

  • Ambiente e gestione sostenibile delle risorse naturali (L-32)
  • Biologia della Nutrizione (L-13)

Scuola di Giurisprudenza

  • Giurisprudenza (Classe LMG-01)
  • Scienze Giuridiche per l'Innovazione organizzativa e la Coesione sociale  (L-14)

Scuola di Scienze del Farmaco e dei prodotti della salute:

  • Scienze Gastronomiche (L-Gastr)
  • Informazione Scientifica sul Farmaco e Scienze del Fitness e dei prodotti della salute (L-29)

Scuola di Scienze e Tecnologie:

  • Chimica (L-27)
  • Informatica (L-31)
  • Informatica per la comunicazione digitale (L-31)
  • Fisica (L-30)
  • Tecnologie innovative per i beni culturali (L-43)
  • Scienze geologiche e tecnologie per l’ambiente (L-34)
  • Matematica e applicazioni (L35)
  • Physics (LM-17)
  • Computer science (LM-18)
  • Mathematics and Applications (LM-40)
  • Chemistry and advanced chemical methodologies (LM-54)
  • Geoenvironmental resources and risks (LM-74)

 

Contributi e agevolazioni

Il contributo annuale onnicomprensivo unico è quantificato in 300 euro, prescindendo dall'ISEE-U, per tutti i corsi di laurea e laurea magistrale elencati in precedenza. Il contributo non sarà dovuto per i corsi della Scuola di Giurisprudenza.

È sempre dovuta la tassa regionale di 140 euro e il bollo di 16 Euro. 

Per quanto riguarda le agevolazioni relative a master e corsi di perfezionamento o di alta formazione e delle Scuole di Specializzazione, devono essere consultati i singoli bandi di attivazione che sono pubblicati nel sito internet all’albo on-line dell’Ateneo.

 

Ammissione ai corsi

Per essere ammessi ai corsi di studio è sempre necessario essere in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente, dai regolamenti didattici e dai bandi di ammissione (ove previsti). Il numero massimo di dipendenti pubblici che possono essere ammessi ai corsi di studio può essere limitato per garantire il rispetto dei criteri di sostenibilità in termini di docenza di riferimento degli stessi corsi. 
I dipendenti pubblici iscritti ai corsi di studio beneficiano delle agevolazioni per l’iscrizione agli anni successivi se conseguono almeno la metà dei CFU previsti per ciascun anno di corso e per un numero massimo di anni pari alla durata legale del corso più due.

Lezioni ed esami on-line e in presenza 

La frequenza delle attività formative dei corsi di studio è definita dagli ordinamenti didattici, dai bandi di ammissione (ove previsti) e dalla regolamentazione interna. La didattica è erogata in presenza e contestualmente a distanza in modalità sincrona (attraverso piattaforme di videoconferenza). Le verifiche di profitto sono svolte in presenza. 

Per informazioni sui corsi di studio rivolgersi ai manager didattici delle rispettive Scuole di riferimento del Corso: 

Scuola di Architettura e Design: Maria Rita Traini (segreteria.sad@unicam.it)
Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria: Alessandra Zampetti (segreteria.bioscienze@unicam.it

Scuola di Giurisprudenza: Elena Cardellini (segreteriadidattica.giurisprudenza@unicam.it
Scuola di Scienze del Farmaco e dei prodotti della salute: Emanuela Caulini (scuola.farmaco@unicam.it
Scuola di Scienze e Tecnologie: Annamaria Santroni (segreteria.scienze@unicam.it

 

Per favorire la più ampia partecipazione ai corsi di studio universitario, nella prospettiva dello sviluppo delle competenze dei dipendenti della pubblica amministrazione, il Dipartimento della funzione pubblica può prevedere, al termine di ogni anno accademico, per ciascuno studente dipendente pubblico iscritto, il rimborso di quota parte del contributo di iscrizione versato, solo ove siano rispettati i criteri previsti.

Le modalità di erogazione del rimborso, per il tramite dell’Università, saranno definite con quest’ultima con successivo provvedimento.