La Presidente della Camera Laura Boldrini in visita all'Università di Camerino

Archivio comunicati stampa
2015 (40)
2017 (130)
2016 (133)

Ad un anno dal sisma che ha sconvolto il Centro Italia, la Presidente della Camera dei Deputati on. Laura Boldrini ha voluto visitare nuovamente l’Università di Camerino per incontrare l’intera comunità universitaria.

La Presidente Boldrini è stata accolta in Rettorato al Campus Universitario dal Rettore Flavio Corradini, dal Rettore eletto Caudio Pettinari, dal Sindaco di Camerino Gianluca Pasqui e dal Prefetto di Macerata Roberta Preziotti, nonché dalle autorità civili e militari presenti. Presenti in sala anche numerosi studenti dell’Ateneo, che hanno sempre sostenuto con forza e con tenacia l’Ateneo.

L’incontro si è aperto con l’intervento della Presidente della Camera dei Deputati.
“Ho visto reagire con coraggio, determinazione e speranza alle devastazioni del terremoto – ha affermato la Presidente. Rettore, docenti, studenti e personale tutto si sono rimboccati le maniche per non pregiudicare la normalità della vita accademica ed universitaria; un grande esempio della volontà di ripartire seppur tra comprensibili difficoltà”.
“L'Università di Camerino – ha proseguito l’on. Boldrini – è un bene comune, un patrimonio collettivo. Il dato dell'aumento delle iscrizioni, che ha del miracoloso, è la prova di questa vostra reazione. Gli studenti che non hanno voluto abbandonare l’Ateneo, sentendosi parte importante di esso: è soprattutto per loro che si devono ricostruire le condizioni perché possano tornare a vivere a Camerino, contribuendo a riattivare quell'economia che l'Università genera, e che è essenziale per questo territorio''.

“L’esperienza dell’Università di Camerino – ha sottolineato la Presidente – risponde all’esempio dell’etica della restanza, decidere di rimanere in questo territorio è indice di coraggio, tenacia ed unità”.

Sono poi seguiti i saluti del prof. Corradini, del prof. Pettinari e del Sindaco Pasqui.

“Vorrei esprimere i più sentiti ringraziamenti alla Presidente Boldrini – ha affermato il rettore eletto Claudio Pettinari – per la vicinanza che ha dimostrato ad Unicam in questo difficile anno e per essere con noi oggi in questa importante giornata. L’Università di Camerino ha ricevuto un duro colpo, ma ci siamo subito rialzati, e ora dobbiamo guardare al futuro”.

E’ stato poi presentato alla Presidente attraverso un video e l’intervento di Lorenzo Montesi il progetto Furgoncinema, promosso dall’Associazione “Aristoria” in collaborazione con molte istituzioni tra cui Unicam, che la scorsa estate attraverso la proiezione di famose opere cinematografiche ha voluto ricreare momenti di aggregazione e rianimare le piazze dei comuni colpiti dal sisma.

La Presidente ha poi visitato il Polo di Fisica, dove è stata inaugurata una nuova strumentazione di ultima generazione: si tratta di un microscopio elettronico a scansione di ultima generazione ZEISS SIGMA 300 FESEM (Field Emission SEM) con colonna Gemini, in grado di raggiungere una risoluzione massima di 1.2 nm. Lo strumento è inoltre dotato di un sistema di microanalisi, che permette di avere informazioni puntuali riguardo alla composizione chimica del materiale oggetto di indagine.

Ci si è poi trasferiti nel centro storico, dove la Presidente ha visitato la piazza, recentemente riaperta, il Palazzo ducale ed è poi entrata anche nella parte ancora in zona rossa.

La giornata della Presidente in Unicam si è conclusa con il pranzo alla mensa universitaria insieme agli studenti dell’Ateneo.
 

On.le Boldrini
data di pubblicazione: 
Lunedì, 30 Ottobre, 2017
autore: 
Egizia Marzocco
L M M G V S D
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 
 
 

Unicam su Facebook