Corsi di Laurea

Lauree Triennali

Il corso di laurea in Chimica permette di acquisire competenze e conoscenze utili ad interpretare e razionalizzare la struttura, le proprietà e le trasformazioni della materia.

Durante il corso di laurea lo studente acquisirà le competenze relative alla chimica di base, la familiarità con il metodo scientifico utile all’inserimento nel mondo del lavoro, la capacità di utilizzare apparecchiature scientifiche complesse e di lavorare in gruppi interdisciplinari.

Gli studenti potranno confrontarsi con un corpo docente con cui è facile stabilire un frequente e proficuo rapporto diretto, anche attraverso le numerose attività pratiche. La Chimica è, infatti, una scienza sperimentale che si apprende soprattutto in laboratorio, ed è pertanto obbligatoria la frequenza di tali attività.

PROFESSIONI

La laurea in Chimica permette di svolgere la libera professione iscrivendosi all’albo dei dottori Chimici sez. B, dopo aver superato l’esame di abilitazione. Tale titolo di studio consente, inoltre, di essere occupato, in qualità di dipendente o consulente libero professionista, in laboratori analisi, enti ed aziende pubbliche e/o private, industrie chimiche e manifatturiere.

Dalla XXI indagine sulla condizione occupazionale svolta da Alma Laurea nel 2018, risulta che il 100% dei laureati del corso di laurea in Chimica di UNICAM, ad 1 anno dalla laurea, lavora o studia.

CERTIFICAZIONI

Il corso ha ottenuto la certificazione “Chemistry Eurobachelor”, che assicura una didattica di qualità conforme al modello europeo e garantisce allo studente il riconoscimento dei crediti formativi acquisiti nel caso voglia spostarsi in altra Università, italiana o estera, che abbia la stessa certificazione.

Scuola di Scienze e Tecnologie

Il corso di laurea triennale in Ambiente e Gestione Sostenibile delle Risorse Naturali propone un approccio globale e multidisciplinare a temi di grande attualità e importanza, quali tutela della biodiversità vegetale e animale, inquinamento e salute, cambiamento climatico, utilizzo sostenibile delle risorse naturali nonché economia circolare e servizi ecosistemici.

Considerata la vastità e complessità delle tematiche, il corso presenta una strutturazione in due curricula:

  • Gestione e Valorizzazione delle Risorse Naturali

  • Sostenibilità Ambientale delle Produzioni e Green Economy.

 

Professioni

Il TECNICO IN GESTIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI è una figura capace di operare sia in un ambito di monitoraggio, gestione e conservazione del patrimonio naturale, sia in un contesto di divulgazione e diffusione di una cultura scientificamente corretta, in un’ottica di sostenibilità ambientale.

Può trovare occupazione in istituzioni legate al controllo e salvaguardia della natura (Carabinieri Forestali, Agenzie regionali e provinciali, ex Comunità Montane), musei naturalistici, geoparchi, parchi tematici, editoria divulgativa, studi associati/libera professione nel campo della pianificazione ambientale, con particolare riferimento alle componenti botaniche e faunistiche. Collaborazioni con Pubblica Amministrazione (Enti Parco, Regioni, Province).

Il TECNICO IN SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE DELLE PRODUZIONI E GREEN ECONOMY svolge attività di indagine sul territorio con attenzione volta non soltanto alla componente naturale, ma anche alla sostenibilità dei processi produttivi, grazie alle conoscenze sulle potenziali ricadute economiche comprese quelle inerenti i servizi ecosistemici. Ha competenze teorico-pratiche atte a favorire e accelerare la fase di transizione verso lo sviluppo sostenibile e l’economia circolare.

Può operare come tecnico certificatore della qualità ambientale, tecnico per la pianificazione eco-sostenibile del territorio, tecnico delle fonti energetiche rinnovabili.

Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria

 

Il ruolo della nutrizione nella promozione e nel mantenimento della salute è sempre più ampiamente riconosciuto, così come cresciuta è l’attenzione, anche a livello normativo, in materia di sicurezza alimentare. In questo quadro, tale corso di laurea si presenta come scelta moderna e innovativa in un settore delle scienze biologiche tra i più dinamici e promettenti in termini di possibilità applicative e sbocchi occupazionali.

La specificità del corso è quella di formare laureati che abbiano competenze adeguate per affrontare professionalmente le problematiche relative alla nutrizione. 

 

PROFESSIONI 

Il biologo della nutrizione può trovare impiego, con compiti tecnico-operativi, in attività di analisi, controllo e gestione con particolare riferimento al settore dell’alimentazione. L’inserimento lavorativo può, ad esempio, avvenire presso: industrie alimentari, biomediche e biotecnologiche; laboratori di analisi biomediche e laboratori di biotecnologie applicate a vari campi; servizi di igiene degli alimenti; campo della ricerca, dell’apprendimento e della diffusione della cultura scientifica; nel campo della educazione alimentare. La Laurea in Biologia della Nutrizione consente l’ammissione all’esame di stato per l’iscrizione alla sezione B dell’Albo professionale dell’Ordine dei Biologi. 

 

CERTIFICAZIONI

Il corso è certificato ISO 9001 ed è conforme alla certificazione CBUI-ONB

 

Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria

Il corso di laurea in Biosciences and Biotechnology è un corso interclasse che comprende due percorsi formativi distinti al termine dei quali lo studente può laurearsi come biologo o come biotecnologo. Entrambi i percorsi si avvalgono dell’interazione reciproca tra i temi propri della biologia e le più recenti acquisizioni in campo biotecnologico, risultando quindi un corso flessibile e moderno, maggiormente vicino alle attuali esigenze di formazione del biologo e del biotecnologo e rispondente alle richieste del mondo del lavoro. 

Il corso di laurea è svolto in lingua inglese, poiché nella formazione in campo biologico e biotecnologico, oggi più che mai è forte l’esigenza di fornire ai laureati non solo conoscenze e competenze, ma anche strumenti ed opportunità per maturare e vivere la propria professionalità in una dimensione internazionale. 

 

 REQUISITI DI AMMISSIONE 

Un test per la verifica della preparazione iniziale, non selettivo, sarà effettuato all’inizio del primo anno di corso e potrà accompagnarsi, ove necessario, ad attività formative integrative. Il grado di conoscenza della lingua inglese, adeguato per seguire con profitto le attività del corso, corrisponde al livello B1 (QCER). 

Gli studenti che non fossero in possesso della certificazione o del corrispondente grado di conoscenza, dovranno sostenere un test della lingua inglese. Inoltre, all’inizio delle attività didattiche sarà svolto un corso integrativo di lingua inglese, organizzato dall’Università. 

 

 PROFESSIONI  

l laureati potranno svolgere attività lavorativa, con ruoli tecnici e professionali presso: Agenzie e laboratori di analisi pubblici e privati; Agenzie Regionali (ARPA) e Agenzia Nazionale (APAT); Parchi nazionali e regionali; Istituzioni nazionali che operano sul territorio (CNR, ENEA, ecc.); industrie che operano con metodologie biologiche e biotecnologie in ambiti industriale, ambientale, sanitario, farmaceutico; nel campo della ricerca, dell’apprendimento e della diffusione della cultura scientifica. 

La Laurea in Biosciences and Biotechnology consente l’ammissione all’esame di stato per l’iscrizione all’Albo professionale dell’Ordine dei Biologi - Sezione B. l laureati nella classe L-2 Biotecnologie sono ammessi anche all’esame di stato per l’iscrizione all’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali. 

 

 CERTIFICAZIONI E CONVENZIONI 

Il corso è certificato ISO 9001, è conforme alla certificazione CBUI-ONB ed è in convenzione con la Jilin Agricultural University JAU (Cina).

Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria

 

 

Il corso di studio in Disegno Industriale e Ambientale si pone il primario obiettivo di formare tecnici del progetto, ovvero figure professionali in grado di interagire consapevolmente e creativamente nel processo di messa a punto di un prodotto industriale all’interno di un concreto contesto sociale, economico e produttivo. A tale fine, il percorso formativo del Corso si sviluppa intorno a tre parole chiave: forma, progetto, qualità, in base alle quali lo studente acquisirà le necessarie conoscenze e capacità operative. Il percorso formativo del corso introduce agli strumenti della progettazione, nei seguenti campi di pratica delle professioni tecnico-progettuali: design del prodotto; design sostenibile; design della comunicazione; design degli interni e degli allestimenti. 

 

PROFESSIONI

I principali sbocchi occupazionali previsti sono: attività di libera professione e consulenza in diversi ambiti quali istituzioni e enti pubblici; studi e società di progettazione; imprese e aziende che operano nel campo del disegno industriale o comunque in tutti quei settori che esprimono una domanda di competenze specifiche di progetto.

Scuola di Architettura e Design

Il corso di laurea in Fisica fornisce una solida preparazione scientifica di base in matematica, informatica, tecniche di misura, acquisizione ed elaborazione dati, fisica classica e moderna. 

La capacità di muoversi tra la teoria e l’esperimento e l’abilità di rappresentare la realtà attraverso modelli rappresentano alcuni degli aspetti peculiari della cultura di un fisico. Grazie a queste competenze il fisico può risolvere problemi anche in settori molto diversi tra loro: ad esempio, molti fisici lavorano nel mondo degli affari, attraverso lo studio di modelli per l’economia e la finanza; contribuiscono alla comprensione di fenomeni e sistemi complessi come il clima ed il cervello umano; forniscono strumenti e metodologie più efficaci e sensibili per la diagnosi e la cura di malattie come il cancro; mettono a punto materiali innovativi basati sulle nanotecnologie. E grazie ai fisici del CERN è nato il WEB, che ha rivoluzionato il nostro modo di comunicare e condividere informazioni!

 

PROFESSIONI

Il laureato in fisica trova impiego nell’industria, nei servizi e nella pubblica amministrazione, svolgendo compiti tecnici o professionali di supporto nei seguenti ambiti: 

  • acquisizione ed elaborazione dati, monitoraggio e diagnostica in ambito medico, sanitario e ambientale; 

  • sviluppo ed applicazione di tecnologie per il risparmio energetico e le fonti energetiche alternative e rinnovabili o per la conservazione e il restauro dei beni culturali; 

  • analisi e gestione finanziaria, ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse umane, strumentali e materiali nei processi produttivi e socioeconomici; 

  • modellazione e simulazione numerica a supporto di decisioni; controllo qualità ed automazione dei processi produttivi ed industriali. 

Con l’inserimento nel piano di studi di 12 CFU in materie di acustica, il laureato in fisica è abilitato a svolgere la professione di tecnico competente in acustica.

Scuola di Scienze e Tecnologie

 

Il corso di Laurea in Informatica permette di acquisire conoscenze e competenze utili a trovare soluzioni informatiche a problematiche di gestione e organizzazione dei settori pubblici e privati.

Durante il corso si studiano i fondamenti dell’informatica, della matematica e della logica necessari per una preparazione di base di un futuro progettista di sistemi software. Il corso fornisce poi competenze metodologiche e tecnologiche nei settori dei linguaggi di programmazione, delle basi di dati, delle reti di calcolatori, dei sistemi operativi e dell’ingegneria del software necessarie per una buona progettazione e realizzazione di sistemi software complessi.

Il corso pone l’accento sulle competenze di tipo trasversale, tra cui l’abilità di lavorare in gruppo e di sapersi relazionare e comunicare in modo adeguato con potenziali colleghi e clienti.

 

PROFESSIONI

La Laurea in Informatica permette di accedere all’albo professionale dell’ordine degli ingegneri, sezione B, settore Ingegneria dell’Informazione. Per accedere all’albo professionale è necessario superare l’esame di stato, per cui UNICAM è sede legale (DPR n. 328 del 5/6/2001 pubblicata su GU n. 190 del 17/8/2001).

 

CERTIFICAZIONI

Il corso è certificato “bollino GRIN” rispondendo a parametri di qualità per i corsi in informatica svolti dalle università italiane

Il corso prevede attività certificate dal Cisco Networking Academy Program.

Il corso aderisce al programma Oracle Academy.

Scuola di Scienze e Tecnologie

Il corso di laurea in “Informazione scientifica sul farmaco e scienze del fitness e dei prodotti della salute” forma  figure professionali che, partendo da una buona preparazione di base, abbiano specifiche competenze necessarie a trasmettere l’informazione scientifica relativa ai farmaci ed ai prodotti della salute (alimenti, integratori alimentari e attività fisica adattata). 

In questo corso di laurea, al fine di garantire che il profilo occupazionale del laureato sia differenziato per consentire il raggiungimento di uno specifico profilo professionale ed un  maggior numero di sbocchi occupazionali, si offre la possibilità di scegliere tra due curricula: Informazione scientifica sul farmaco o Scienze del fitness e dei prodotti della salute.

 

PROFESSIONI

Il curriculum in Informazione scientifica sul farmaco fornisce la conoscenza delle caratteristiche e delle proprietà di specialità medicinali, presidi medico-chirurgici, diagnostici e prodotti dietetici al fine di formare esperti capaci di svolgere attività di informazione scientifica agli operatori sanitari, come previsto dalla normativa del Servizio Sanitario Nazionale e dalla Comunità Europea; 

Il curriculum in Scienze e tecnologie del fitness e dei prodotti della salute è finalizzato all’uso corretto dei prodotti della salute (alimenti, alimenti funzionali e integratori alimentari), così come un corretto stile di vita, per il mantenimento del benessere psicofisico. 

 

POSSIBILITÀ’ DI E-LEARNING

Questo corso di laurea prevede la possibilità di iscriversi in modalità e-learning. Tutti i contenuti didattici sono realizzati dai docenti della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute; i tutor on-line, specificamente qualificati nell’e-learning, garantiscono un continuo supporto tecnico ed un’ottimale mediazione docente-studente.

 

Scuola di Scienze del Farmaco e dei prodotti della Salute

La Matematica è una sintesi sorprendente di rigore e fantasia, calcolo e creatività, astrazione e concretezza: ‘un gioco dell’aria’ (per citare Thomas Mann). I suoi sviluppi teorici producono applicazioni estese e fortunate a Fisica, Informatica, Ingegneria (per esempio nella progettazione di macchine da corsa o di auto ecologiche), Statistica, Economia, Biologia, Medicina e ancora Arte, Musica, Architettura. Il corso di laurea in Matematica e Applicazioni intende introdurre questa incredibile varietà di aspetti: fissare le basi fondamentali di Analisi, Algebra e Geometria e poi illustrare le applicazioni. Si avvale di una lunga e riconosciuta esperienza didattica, di un gruppo di docenti aperti e disponibili, delle opportune strutture di sostegno (tutorato, sale di studio, laboratori, biblioteca). Durante il terzo anno di corso lo studente può scegliere tra un indirizzo teorico e uno applicativo.

Professioni

Le competenze e conoscenze raggiunte si possono già spendere in ambiti svariatissimi: 

  • creazione, applicazione e sviluppi di modelli matematici e computazionali, 

  • comunicazione e divulgazione scientifica, 

  • elaborazione di analisi e gestione finanziaria, 

  • automazione di processi produttivi e industriali, 

  • gestione di sistemi di affidabilità industriale e controllo della qualità, 

  • ottimizzazione dell’uso di risorse umane, strumentali e materiali nei processi produttivi e socio-economici. 

Chi vuole ulteriormente approfondire questi aspetti per una maggiore qualificazione, oppure è interessato all’insegnamento e alla ricerca, può considerare il Corso di Laurea Magistrale in Mathematics and Applications.

Scuola di Scienze e Tecnologie

 

 

Scegliere il corso di laurea in Scienze dell’Architettura significa essere consapevoli del ruolo dell’architetto nella società contemporanea come individualità in grado di interpretare i fenomeni che caratterizzano la città, sensibile alle questioni relative alle modificazioni del paesaggio, addestrata a muoversi tra le varie scale e tecniche del progetto, sia alla scala del singolo edificio, sia alla scala dell’ambiente naturale e costruito. 

Il corso di studio in Scienze dell’Architettura pone al centro del percorso formativo il progetto inteso quale elaborazione intellettuale implicante l’integrazione tra cultura umanistica, figurativa, tecnica e scientifica, considerate nella loro evoluzione storica. Pertanto il corso sarà ancorato alle esperienze progettuali sperimentate nei Laboratori, luoghi privilegiati di sperimentazione.

 

 REQUISITI DI ACCESSO 

Il corso è ad accesso programmato nazionale. Informazioni e modalità di partecipazione sono consultabili all’indirizzo www.unicam.it/miiscrivo 

 

 PROFESSIONI 

Il laureato in Scienze dell’Architettura, previa iscrizione all’Albo degli Architetti Junior, è abilitato alla progettazione di ‘strutture spaziali semplici’, monitoraggio delle trasformazioni della città e del territorio, gestione e valutazione degli atti di pianificazione urbanistica, nonché attività di collaborazione con enti, studi professionali, aziende, società di progettazione, imprese di costruzione. Il titolo di studio conseguito con il corso triennale costituisce il requisito indispensabile per l’accesso ai corsi di laurea magistrale mirati alla formazione dell’architetto, ai sensi della direttiva 85/384/CEE.

 

Scuola di Architettura e Design

Il Corso di Studi fornisce competenze nell’ambito dell’intera filiera gastronomica, che viene studiata ed analizzata con un taglio trasversale attraverso le discipline delle scienze degli alimenti e della nutrizione, del management e marketing, del food design, del diritto alimentare e della storia e cultura dell’alimentazione. In particolare la figura del manager della gastronomia conosce la composizione del cibo e delle bevande, i loro processi produttivi, li sa raccontare e divulgare, conosce la loro storia anche legata a un territorio d’origine, li sa promuovere sia in ambito nazionale che internazionale.

 

PROFESSIONI

Per la laurea triennale in Scienze Gastronomiche, l’attività professionale del laureato si svolgerà principalmente nelle imprese agroalimentari, del turismo e della ristorazione, negli enti per la valorizzazione e la tutela della qualità degli alimenti e delle tipicità, negli enti dediti alla formazione e all’educazione alimentare e alla comunicazione gastronomica.

Scuola di Scienze del Farmaco e dei prodotti della Salute

#primailpianeta

Le professionalità del geologo sono indispensabili per affrontare le sfide ambientali di grande attualità come il contrasto ai cambiamenti climatici, la mitigazione dei rischi (idrogeologico, sismico, vulcanico, da inquinamento delle falde, dei suoli, ecc.), l’utilizzo sostenibile delle risorse (acqua, minerali, materiali, ecc..), la transizione energetica, lo studio dei nuovi materiali. 

Il nuovo corso di Laurea in Scienze Geologiche e Tecnologie per l’Ambiente offerto da Unicam offre, oltre ai laboratori interni, un vero e proprio laboratorio a cielo aperto tutt'intorno dove mettere in pratica subito le tue nuove conoscenze, un ambiente fortemente internazionale, tante opportunità di stage in azienda per aprirti al mondo del lavoro e tanti progetti di ricerca in cui inserirti per la tua tesina o per un’esperienza all’estero. ll nuovo percorso formativo è stato inoltre progettato per far sì che il laureato sia in grado di effettuare le indagini preliminari alla base della costruzione di edifici di qualsiasi genere e di opere infrastrutturali (ponti, dighe, gallerie, strade, autostrade, ferrovie, ecc.).

 

Professioni

Nell’ambito della gestione e tutela geo-ambientale, della prevenzione, pianificazione e controllo territoriale, della sostenibilità e della valutazione ambientale, svolgendo compiti operativi e professionali di supporto presso:
- Enti e laboratori di ricerca pubblici e privati,
- Imprese e studi professionali o società di consulenza,
- Enti Locali e Amministrazioni pubbliche (CFS e Servizi Forestali Regionali),
- Industria mineraria e dell’energia,
- Parchi e riserve, musei naturalistici e centri didattici
- Albo professionale dei Geologi (Sezione B) attraverso il superamento dell’Esame di Stato
Il corso permette inoltre di svolgere attività nell’ambito del controllo ambientale (Tecnici del controllo ambientale), come guide ed accompagnatori turistici, oppure nell’ambito della didattica e della formazione (Tutor, istruttori e insegnanti nella formazione professionale; Insegnanti tecnico-pratici nei Centri di Educazione Ambientale e simili; Tecnici dei musei, ecc.)

Scuola di Scienze e Tecnologie

Il corso di laurea in “Scienze sociali per gli enti non profit e la cooperazione internazionale” rappresenta un percorso altamente innovativo, volto a formare una nuova figura di laureato nell’ambito del ‘terzo settore’ in cui operano: enti non-profit pubblici e privati, associazioni dei consumatori, organizzazioni sindacali, organizzazioni non governative organizzazioni internazionali. L’acquisizione di conoscenze giuridiche, economiche, storiche e politiche risulta indispensabile per la formazione di un operatore del ‘terzo settore’ per il quale è richiesta una cultura diversa, che non faccia più solo affidamento sul volontariato e sugli aiuti pubblici, ma anche su un’attività di impresa sociale i cui addetti riescano consapevolmente a stipulare accordi contrattuali, reperire fondi, interfacciarsi proficuamente con il sistema bancario-creditizio. 

Sono previste attività di stage e di studio in Italia e all’estero presso enti appositamente convenzionati. 

 

PROFESSIONI 

Il laureato potrà trovare sbocchi occupazionali nell’ambito del terzo settore, in modo particolare nei profili professionali di: tecnici degli enti non profit anche nel settore del turismo sociale; tecnici dell’organizzazione e della gestione dei fattori produttivi; tecnici del reinserimento e dell’integrazione sociale; tecnici dei servizi per l’impiego e potrà operare anche all’interno delle pubbliche amministrazioni, in un’ottica anche di cooperazione internazionale.

Scuola di Giurisprudenza

Il Corso di Studi in Sicurezza delle Produzioni Zootecniche e Valorizzazione delle Tipicità Alimentari di Origine Animale (CdS-SiVal), si propone di formare una figura professionale che risponda alle esigenze attuali, riguardanti le attività del comparto delle produzioni animali che abbracciano tutta la filiera produttiva:, dal miglioramento delle tecniche di allevamento, al controllo della qualità dell’alimentazione animale e dei prodotti derivati e trasformati di origine animale a garanzia della sicurezza degli alimenti di origine animale e della salute del consumatore, incluso il controllo dei processi di trasformazione e conservazione dei prodotti alimentari.

Il corso fornisce competenze su prevenzione, verifica e controllo in materia di igiene degli alimenti di origine animale, degli alimenti destinati agli animali, dei locali destinati alla produzione, trasformazione e vendita dei medesimi, e sulle attività di supporto alle figure sanitarie che si occupano di igiene, sanità pubblica veterinaria e benessere animale.

 

PROFESSIONI

Il laureato in Sicurezza delle Produzioni Zootecniche e Valorizzazione delle Tipicità Alimentari di Origine Animale può svolgere i seguenti ruoli professionali e relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati: 

  • gestione degli allevamenti degli animali da reddito finalizzata alla qualità e sicurezza dei prodotti di origine animale;

  • gestione e controllo della qualità delle produzioni animali primarie;

  • pianificazione, gestione e controllo dei processi di trasformazione degli alimenti di origine animale;

  • attività di consulenza per la stesura di piani Hazard Analysis Critical Control Point (HACCP) per l’autocontrollo delle aziende agroalimentari;

  • responsabilità della tutela del benessere animale al mattatoio;

  • attività tecnica di analisi di laboratorio degli alimenti per uso zootecnico;

  • attività tecnica di analisi di laboratorio degli alimenti di origine animale freschi, preparati e trasformati;

  • attività tecnica di analisi di laboratorio per la determinazione dell’autenticità e la rintracciabilità dei prodotti di origine animale;

  • attività di controllo delle preparazioni gastronomiche a garanzia della sicurezza degli alimenti di origine animale e della salute del consumatore.

Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria

 

Laurea in Tecnologie Innovative per i Beni Culturali 
durata 3 anni | crediti 180 | lingua italiana

Scheda dettagliata on line


Il corso di laurea in Tecnologie Innovative per i Beni Culturali ha una natura fortemente interdisciplinare e si pone l’obiettivo di creare figure professionali in grado di intervenire, con competenze qualificate di carattere tecnico-scientifico, unite a competenze di ordine umanistico, nel processo che accompagna gli interventi di diagnostica, conservazione, valorizzazione e restauro dei beni culturali.

 Il percorso formativo è organizzato attorno a 6 aree di apprendimento:

  • Discipline fisico-chimico-matematiche-informatiche di base;

  • Discipline fisico-chimico-matematiche-informatiche caratterizzanti;

  • Discipline storico-artistiche e architettoniche;

  • Discipline antropologiche;

  • Discipline giuridiche;

  • Discipline geologico-naturalistiche e geoarcheologiche.

La particolare struttura del percorso formativo, fondato su solide basi teoriche e sul rapido inserimento nei contesti applicativi ed operativi, si avvale di un ampio spettro di metodologie e strumenti per l’apprendimento: lezioni frontali (possibilità di accesso anche da remoto) con l’utilizzo di cross fertilization tra corsi; esercitazioni in laboratorio e sul campo; stage e tirocini presso istituzioni pubbliche e private, laboratori e cantieri di restauro, aree di scavo; attività parallele quali corsi compattati monografici, cicli di conferenze e seminari, visite a pinacoteche, musei ecc.

 

PROFESSIONI

La figura professionale che scaturisce da questo percorso formativo è quella di “Esperto di diagnostica e di scienza e tecnologia applicata ai beni culturali”, riconosciuta non solo in Italia ma anche in diversi paesi europei. Il Mibact, nel D.M. 244 del 20-05-2019, identifica questa qualifica tra i ruoli professionali relativi ad attività complementari al restauro e alla conservazione dei beni culturali, al pari di altre figure professionali quali storici dell’arte, archeologi, architetti ecc. 

Inoltre, il laureato nella classe 43 può ottenere la qualifica di collaboratore restauratore dei beni culturali - tecnico del restauro (Art. 182 del D. lgs 42/2014).

 

Il corso di laurea forma, dunque, laureati che svolgeranno attività professionali o in collaborazione presso enti locali e istituzionali quali:

  • Università ed enti di ricerca pubblici e privati preposti alla manutenzione e gestione dei beni culturali;

  • Istituzioni del Ministero de Beni Artistici e Culturali preposti alla tutela dei Beni Culturali (soprintendenze, musei, biblioteche, archivi ecc.)

  • Aziende ed organizzazioni professionali operanti nel settore della diagnostica, della conservazione, del restauro e della tutela dei Beni Culturali, anche attraverso percorsi di autoimprenditorialità legata alla libera professione e alla consulenza.

 

Scuola di Scienze e Tecnologie

Lauree Magistrali

 

Il corso magistrale in Architettura completa il percorso formativo di cinque anni, utile al riconoscimento del titolo di studio in Architettura a livello europeo. Il corso ha il compito di formare progettisti in grado di interagire responsabilmente e creativamente con i processi di formazione della città e trasformazione del paesaggio contemporaneo, alla scala dei singoli edifici, del loro intorno abitativo e del territorio. Tale obiettivo verrà raggiunto attraverso sperimentazioni progettuali volte ad evidenziare le relazioni che intercorrono tra edificio e contesto urbano o ambientale, tra forma insediativa e paesaggio, tra strumenti urbanistici e gestione del territorio e che sappiano tener conto dei molteplici aspetti di ‘complessità’ che connotano l’architettura contemporanea.

 

PROFESSIONI 

Oltre alla libera professione, i laureati possono svolgere funzioni di elevata responsabilità in istituzioni ed enti pubblici e privati, che operano nei campi della costruzione e trasformazione delle città e del territorio. Per accedere alla libera professione occorre sostenere l’esame di stato che regola l’iscrizione agli albi professionali. 

Scuola di Architettura e Design

Tale corso di laurea magistrale conferisce approfondite conoscenze ed avanzate competenze nelle metodologie più innovative in ambito biomolecolare-biotecnologico, con applicazioni in campo diagnostico, nutrizionale o ambientale. Lo studente ha la possibilità di scegliere fra tre percorsi distinti (con la possibilità di piani di studio individuali): molecular diagnostics and biotechnology; nutrition and functional food; biodiversity and ecosystems management.

Al fine di ampliare il bagaglio culturale del biologo specialista e per sostenere la mobilità e la competitività di studenti e laureati in un contesto internazionale, gli insegnamenti del corso sono tenuti in lingua inglese.

Per accedere al corso è richiesta un’adeguata conoscenza della lingua inglese, accertata anche mediante test o colloquio da parte di una Commissione,  e che dovrà permettere al candidato di utilizzarla fluentemente, in forma scritta e orale, anche con riferimenti ai lessici disciplinari. 

 

PROFESSIONI

Il laureato magistrale potrà esercitare la propria professione in diversi campi delle Scienze Biologiche con particolare riguardo alla ricerca scientifica di tipo bio-molecolare, bionutrizionistico e sulle risorse biologiche ambientali, ed alle attività di diagnostica sia in ambito biomedico che in quello ambientale ed alimentare. Inoltre, i laureati potranno occuparsi delle applicazioni biologiche e biotecnologiche (funzionali e molecolari) nei settori dell’industria, del terziario e in vari ambiti della pubblica amministrazione; formulare diete individuali e sovrintendere programmi di educazione e sorveglianza nutrizionale ed ambientale. 

La Laurea Magistrale nella classe LM-6 consente l’ammissione all’esame di stato per l’iscrizione alla sezione ‘A’ dell’Albo professionale dell’Ordine dei Biologi. 

 

EUROBIOLOGO Le maggiori associazioni e gli Ordini degli Stati aderenti all’Unione europea si sono attivati per stabilire una griglia minima di formazione per chi voglia esercitare la professione di biologo in tutta l’Unione Europea ed hanno quindi definito la figura di ‘eurobiologo’. L’eurobiologo potrà iscriversi all’Ecba (European community biologist’s association). Il referente italiano di questo organismo è l’Ordine Nazionale dei Biologi (www.onb.it). 

Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria

Il corso di Laurea Magistrale in Chemistry and Advanced Chemical Methodologies offre la possibilità di approfondire le conoscenze chimiche soprattutto nelle aree tematiche che caratterizzano le attività di ricerca in UNICAM: chimica analitica e ambientale; sintesi organica ed inorganica di molecole di interesse farmaceutico; sviluppo di processi di sintesi secondo i criteri della “green chemistry”; applicazioni tecnologiche dei polimeri; sviluppo di materiali per accumulo e produzione di energia ; chimica degli alimenti.

 

DIDATTICA IN LINGUA E CONVENZIONI

Le attività formative sono erogate in lingua inglese. Il corso è in convenzione internazionale con l’Instituto Superior Tecnico di Lisbona (Portogallo) e l’Universidad Nacional de Catamarca (Argentina). Tali accordi permettono di conseguire il doppio titolo di laurea. L’Università di Camerino certifica le competenze del laureato rilasciando il Diploma Supplement.

 

PROFESSIONI

La laurea in Chemistry and Advanced Chemical Methodologies permette di svolgere la libera professione iscrivendosi all’albo dei Chimici sez. A, dopo aver superato l’esame di abilitazione. Il laureato magistrale è formato, inoltre, per avere responsabilità, sia di progetti di sviluppo di metodiche analitiche innovative, sia di progettazione e sintesi di molecole di nuovi materiali, in strutture di ricerca pubbliche e private, nell’ industria chimica e manufatturiera, nei laboratori per analisi, monitoraggio e gestione dell’ambiente e del ciclo dei rifiuti, nelle industrie della produzione ed accumulo di energia, nei laboratori di analisi chimiche e affini per controllo di conformità e/o qualità.

 

CERTIFICAZIONI

Il corso di laurea magistrale in Chemistry and Advanced Chemical Methodologies ha ottenuto la certificazione “Chemistry Euromaster”, che assicura una didattica di qualità conforme al modello europeo.

Scuola di Scienze e Tecnologie

 

 

Il corso di Laurea Magistrale in Computer Science permette di acquisire conoscenze e competenze che consentono la progettazione, lo sviluppo e la gestione di sistemi hardware e software intelligenti per l’elaborazione e l’interpretazione dei dati e dei flussi organizzativi. Tali tipologie di sistemi software sono sempre più presenti nei più svariati contesti tra cui smart home, smart manufacturing, e smart energy.

Il corso, di respiro europeo e internazionale, è erogato interamente in lingua inglese e lo studente ha la possibilità di studiare in Italia in un ambiente fortemente internazionale, con studenti stranieri di diverse nazionalità. Il corso dà la possibilità di poter ottenere, oltre alla Laurea Magistrale in Computer Science, un ulteriore titolo di pari grado rilasciato da una università partner (Double Degree).

 

DOUBLE DEGREE

Reykjavik University in Islanda, University of Applied Sciences and Arts Northwestern Switzerland in Svizzera, Universidad Nacional De Catamarca in Argentina.

 

PROFESSIONI

La Laurea Magistrale in Computer Science permette di accedere all’albo professionale dell’ordine degli ingegneri, sezione A, settore Ingegneria dell’Informazione. Per accedere all’albo professionale è necessario superare l’esame di stato, per cui UNICAM è sede legale (DPR n. 328 del 5/6/2001 pubblicata su GU n. 190 del 17/8/2001).

 

CERTIFICAZIONI

Il corso prevede attività certificate dal CISCO Networking Academy Program.

 

CLASSIFICHE CENSIS 2019

Il corso di Laurea Magistrale in Computer Science è primo a livello nazionale per il gruppo delle Lauree Magistrali in Informatica e Tecnologie ICT.

Scuola di Scienze e Tecnologie

Tale corso di studio magistrale prepara e forma un laureato con profilo intellettuale e professionale caratterizzato da approfondita capacità di gestire il progetto dell’innovazione di prodotti tecnologicamente avanzati nonchè di impiegare gli strumenti digitali per la progettazione di spazi e oggetti caratterizzati da geometrie complesse (parametric and generative design) e da una computerizzazione ubiqua ed invasiva (ubiquitous computing). 

Il corso si focalizza sullo sviluppo di teorie, metodi e processi di progettazione per la realizzazione di prodotti complessi (smart objects) dotati di intelligenza nascosta (smart embedded), anche con l’introduzione e l’uso di innovativi strumenti informatici (innovative computational tools) e ha come obiettivo la formazione specialistica di designer “innovatori” cha abbiano la capacità di esercitare una attività multidisciplinare e di fornire un contributo attivo al contesto produttivo.

 PROFESSIONI 

I laureati potranno operare direttamente e/o collaborare alla produzione nei settori industriali del prodotto tecnologicamente avanzato, digitale, immersivo e multimediale, oltre ad attività professionali in diversi ambiti, quali la libera professione, le istituzioni e gli enti pubblici e privati, gli studi e le società di progettazione, le imprese e le aziende che operano nell’area del design e del prodotto tecnologicamente avanzato per tutti i settori di applicazione della disciplina specifica e nei settori emergenti che esprimono domanda di profili con competenze progettuali avanzate relative al ruolo di Designer per il prodotto digitale. 

Il corso si avvale inoltre del Centro Laboratori Integrati Condivisi (CLIC) della Scuola di Architettura e Design ‘E. Vittoria’ dell’Università di Camerino. Tali laboratori rappresentano il punto di riferimento per le attività di formazione, di ricerca e di sviluppo degli studenti, docenti, Spin-Off e Start-up della Scuola, delle imprese, aziende, associazioni ed enti del territorio che operano nei settori dell’Architettura, del Design e dei settori industriali ad essi correlati).

Scuola di Architettura e Design

Il corso di Laurea Magistrale in Geoenvironmental Resources and Risks permette di acquisire conoscenze ed esperienze pratiche per formare un professionista con competenze avanzate e di progettazione nell’ambito dei temi piu’ importanti nelle Geoscienze:  

  1. le georisorse (acqua, idrocarburi, energie rinnovabili, geomateriali), tramite un approccio interdisciplinare e teorico/pratico per la prospezione, salvaguardia e l’utilizzazione sostenibile.

  2. i rischi geoambientali (sismici, idrogeologici, vulcanici, climatici) tramite attivita’ su monitoraggio, valutazione, mitigazione, prevenzione e modellizzazione.  

Il corso utilizza tecnologie moderne, quantitative e interdisciplinari per affrontare le sfide per il futuro dell’uomo sulla Terra e quelle del mercato del lavoro in continua evoluzione. E’ strutturato in tre parti che includono corsi obbligatori di base comuni a tutti (62 cfu), corsi e attivita’ a scelta (28 cfu) e tesi (30 cfu). Lo studente ha quindi 1 anno di corso per specializzarsi in diverse aree, quali ad esempio: 

Water and energy resources, Geological hazards and environmental management, Geodynamics and Earth processes, Environmental sustainability and development, Earth and planetary materials, Experiments and models in Earth sciences, Geosciences for the conservation of Natural and Cultural Heritage 

 

Opportunità internazionali e di ricerca 

Il corso è erogato interamente in lingua inglese e Io studente ha la possibilità di studiare in un ambiente fortemente internazionale con docenti e studenti stranieri di diverse nazionalità, e di svolgere parte del corso all’estero. Il corso stimola gli studenti a partecipare ai numerosi programmi di scambio internazionale in Europa, grazie al programma Erasmus di studio e di stage. E’ possibile inoltre svolgere la tesi in paesi extra-EU, grazie a borse di studio e ai numerosi accordi internazionali. Il Dottorato di Ricerca nelle Geoscienze offre numerosi progetti finanziati e disponibili per inserirsi in diverse attività di ricerca.

 

Professioni 

La Laurea Magistrale Geoenvironmental Resources and risks permette di accedere all‘albo professionale dell’Ordine dei Geologi, sezione A, tramite il superamento dell’esame di stato, per cui UNICAM è sede legale (DPR n. 328 del 5/6/200a pubblicata su GU n. 190 del 17/8/2001).

 

Classifiche   

La GEOLOGIA UNICAM è al 7° posto a livello nazionale nella lista delle Top Italian Universities per la rilevanza scientifica dei docenti.

Il corso di Laurea Magistrale in Geoenvironmental Resources and Risks di UNICAM è 2° a livello nazionale per il gruppo delle Lauree Magistrali scientifiche nella classifica Censis 2019/20. 

 

Scuola di Scienze e Tecnologie

Il corso di laurea magistrale in Gestione dei fenomeni migratori e politiche di integrazione nell’Unione Europea offre le nozioni tecnico-operative utili a formare un esperto che può svolgere funzioni di coordinamento e di gestione del fenomeno migratorio; ciò approfondendo sia gli aspetti di competenza nazionale, sia il buon funzionamento della politica dell’U.E., attraverso un approccio globale alla migrazione. In particolare, la preparazione scientifica multidisciplinare - ottenuta attraverso lo studio di discipline giuridiche, storico/giuridiche, economiche, politico/sociali, medico-legali - consente al laureato di raggiungere una piena consapevolezza delle complesse dinamiche alla base del fenomeno delle migrazioni.

 

PROFESSIONI

Il laureato al termine del corso di studio magistrale in Gestione dei fenomeni migratori e politiche di integrazione nell’Unione Europea potrà esercitare attività e funzioni dirigenziali, anche di elevata responsabilità negli enti, attivi a livello nazionale ed internazionale, che offrono servizi all’integrazione, all’accoglienza e alla sicurezza, così come in prefetture, commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale, in tavoli tecnici, o in enti/organizzazioni sovranazionali come L’Unione Europea, il Consiglio d’Europa, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, l’Agenzia delle Nazioni Unite. Gli sbocchi professionali previsti sono: specialisti della gestione nella Pubblica amministrazione; specialisti del controllo nella Pubblica amministrazione; esperti nello studio, nella gestione e nel controllo dei fenomeni sociali; specialisti in scienza politica.

Scuola di Giurisprudenza

Il corso di Laurea Magistrale in Mathematics and Applications

  • consolida le conoscenze di Matematica Pura, 

  • propone percorsi di studio orientati verso la didattica, la ricerca e le applicazioni ingegneristiche e tecnologiche, oppure economiche e finanziarie, 

  • avvia all’esperienza lavorativa con l’Alto Apprendistato o con tirocini didattici. 

La Laurea Magistrale conta su una lunga e riconosciuta esperienza didattica, su un gruppo di docenti aperti e disponibili, sulle opportune strutture di sostegno (tutorato, sale di studio, laboratori, biblioteca). Tra i programmi di ricerca sviluppati a Camerino in collegamento con la Laurea Magistrale ricordiamo la progettazione di auto elettriche ecologiche o di macchine da corsa, e ancora applicazioni alla geologia e all’osservazione sottomarina, all’economia e alla finanza, alla medicina (immagini diagnostiche), ai problemi di disabilità (esoscheletro) e molto altro.

Requisiti accesso

  • Laurea (triennale, o titolo equivalente conseguito all’estero) in Matematica o in altre discipline ma con almeno 30 CFU nei settori scientifico-disciplinari della Matematica (MAT). In quest’ultimo caso è previsto un colloquio preliminare.

  • Conoscenze appropriate di inglese (livello B1, o almeno 3 CFU di attività formativa relativa alla lingua inglese).

 

Organizzazione 

Il corso prevede due indirizzi, uno teorico/didattico e uno ingegneristico/applicativo. Le attività formative si svolgono annualmente in due periodi distinti, da inizio ottobre a fine gennaio e da inizio marzo a metà giugno. Le sessioni di esame si svolgono nei restanti mesi dell’anno.

Scuola di Scienze e Tecnologie

Oltre che preparare alla ricerca scientifica – nell’Università o negli enti di ricerca – lo studio della fisica fornisce solide basi teoriche e sperimentali, unite a competenze di analisi, modellazione e soluzione dei problemi. Studiare fisica significa, inoltre, entrare a far parte di una comunità internazionale, che condivide progetti, si scambia idee e scoperte, viaggia, lavora ed insegna in tutto il mondo. E’ anche per questo motivo che tutti gli insegnamenti del corso sono tenuti in lingua inglese.

La sezione di Fisica della Scuola di Scienze e Tecnologie di UNICAM si caratterizza per la ricerca sperimentale e/o teorica nei seguenti ambiti: ottica ed informazione quantistica, onde gravitazionali, superconduttività e superfluidità, fisica delle superfici, fisica dei sistemi disordinati, fisica statistica e dei sistemi complessi, fisica nucleare, studio e caratterizzazione di nuovi materiali anche con applicazione al fotovoltaico ed alle fonti energetiche alternative e rinnovabili.

 

DIDATTICA IN LINGUA

Tutte le lezioni si tengono in lingua inglese.

 

PROFESSIONI

Il laureato in Fisica si colloca ne mondo del lavoro inserendosi:

  • nell’industria, nella finanza e nella pubblica amministrazione, svolgendo compiti tecnici o professionali di supporto nel monitoraggio e diagnostica in attività mediche, sanitarie e ambientali, relative al risparmio energetico o alla conservazione e al restauro dei beni culturali

  • nell’analisi e gestione finanziaria, nell’ ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse umane, strumentali e materiali nei processi produttivi e socioeconomici;

  • nel campo della formazione, della ricerca e della diffusione della cultura scientifica, come docente universitario, ricercatore o insegnante. Il corso di laurea in Physics consente l’accesso a diverse classi di concorso per l’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado.

Scuola di Scienze e Tecnologie

Lauree Magistrali a ciclo unico

Il corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche prepara laureati in grado di operare principalmente nella ricerca e sviluppo del farmaco, degli alimenti e dei prodotti della salute, sia nell’ambito della ricerca scientifica di base che in quella applicata a livello industriale. Il corso fornisce una preparazione teorica e pratica avanzata in ogni settore del processo multidisciplinare che, partendo dalla progettazione di molecole potenzialmente attive, porta alla sintesi, sperimentazione, registrazione, produzione, controllo ed immissione sul mercato del farmaco, di un prodotto sanitario  o comunque rivolto alla salute dell’uomo.

Il percorso formativo prevede, negli specifici settori disciplinari, attività pratiche di laboratorio, e l’obbligatorietà di un lavoro di tesi sperimentale in un laboratorio di ricerca. In relazione a obiettivi specifici, il curriculum può essere integrato con attività esterne come tirocini formativi presso strutture pubbliche o private, nonché soggiorni all’estero secondo accordi internazionali o convenzioni stabilite da UNICAM.

PROFESSIONI

Il laureato magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche si inserisce, anche in ambito internazionale, negli ambiti farmaco, alimenti e prodotti della salute. Può svolgere attività di ricerca e di sviluppo nell’industria e in centri di ricerca pubblici e privati; attività di controllo della qualità di farmaci, alimenti, prodotti per la salute; operare nell’ambito della brevettazione, della registrazione e del marketing dei farmaci. Esso può, ai sensi della direttiva 85/432/CEE e previo conseguimento della relativa abilitazione professionale, svolgere la professione di farmacista, collaboratore, direttore o titolare, nelle farmacie di comunità private o pubbliche ed essere direttore di officine galeniche e cosmetiche; operare presso le strutture di distribuzione all’ingrosso dei medicinali; operare presso varie amministrazioni statali o parastatali, come esperti del farmaco; operare come informatori scientifici sul farmaco; può altresì sostenere l’esame di stato per l’iscrizione alla sezione A dell’Albo Professionale dei Chimici, a norma del D.P.R: 5.6.2001 n. 328.

Scuola di Scienze del Farmaco e dei prodotti della Salute

Il corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Farmacia prepara laureati in grado di svolgere la professione di farmacista, ai sensi della direttiva 85/432/CEE. Il Corso di laurea Magistrale in Farmacia fornisce, oltre alla preparazione essenziale necessaria per esercitare la professione di farmacista, una preparazione scientifica avanzata in campo sanitario, mirata a formare una figura professionale di esperto del farmaco e dei prodotti per la salute (presidi medico-chirurgici, cosmetici, dietetici, prodotti erboristici, prodotti diagnostici e chimico-clinici) e del loro uso a fini terapeutici e salutistici. 

PROFESSIONI

Per lo svolgimento della quasi totalità delle mansioni che competono ai laureati in farmacia è richiesta l’iscrizione all’albo professionale, che si ottiene dopo il superamento dell’esame di stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di farmacista.

In particolare i laureati possono: svolgere attività nelle farmacie di comunità private o pubbliche come collaboratori, direttori o titolari; operare presso le strutture ospedaliere o territoriali delle ASL e di distribuzione all’ingrosso dei medicinali; operare presso varie organizzazioni statali o parastatali come esperti del farmaco; operare come informatori scientifici sul farmaco; sostenere l’esame di stato per l’iscrizione alla sezione A dell'Albo Professionale dei Chimici a norma del D.P.R. 5.6.2001 n. 328.

 

CONVENZIONI

Il corso di Laurea Magistrale è in convenzione con l’Università di Belgrano di Buenos Aires (Argentina). 

Scuola di Scienze del Farmaco e dei prodotti della Salute

Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza prosegue una storia millenaria di insegnamento del diritto a Camerino . Ricollegandosi a una solida tradizione tipica dell’università europea, il percorso formativo si è aperto all’innovazione nei contenuti e nei metodi per far fronte alle trasformazioni del diritto e nelle professioni. Le discipline storiche, economiche e filosofiche costituiscono la base per la formazione nei fondamenti teorici delle discipline giuridiche e dei contenuti professionalizzanti con un approccio interdisciplinare. Le lezioni frontali  sono integrate da esercitazioni, seminari, cliniche giuridiche  per acquisire abilità pratiche, che saranno sperimentate in attività di stage presso enti pubblici, uffici giudiziari, aziende e studi professionali sia in Italia che all'estero.

 

CONVENZIONI

Grazie a un accordo con l’Universidade de São Paulo (Brasile), è possibile seguire un percorso che si conclude con il rilascio della laurea congiunta (double degree)

Sono attive più di venti convenzioni con università europee e americane che prevedono lo scambio di studenti. 

 

PROFESSIONI

La laurea magistrale in Giurisprudenza prepara alle classiche professioni legali: l’avvocatura, la magistratura e il notariato. Offre inoltre la formazione indispensabile per un insieme ampio e crescente di professioni, molte delle quali nuove, in ambito pubblico e privato: pubbliche amministrazioni; mediazione e conciliazione; insegnamento nelle scuole superiori; consulenza; banche; carriera diplomatica; assicurazioni; imprenditoria; organizzazioni inter e sovranazionali. L’ateneo, attraverso contatti con aziende, enti pubblici e studi professionali, cura l’attività di placement post laurea.

Scuola di Giurisprudenza

Il Corso di Laurea in Medicina Veterinaria di UNICAM è un corso di studi magistrale, di 5 anni, a ciclo unico dell’area sanitaria, con accesso a numero programmato caratterizzato da strutture didattico - scientifiche di supporto di elevato indice innovativo, quali aule di dissezione anatomica e di diagnostica necroscopica, laboratori didattici di chimica, biochimica e fisiologia, microbiologia generale e degli alimenti, virologia e diagnostica biomolecolare, anatomia e istologia patologica. Particolarmente importanti sono le strutture ospedaliere per piccoli e grandi animali, modernamente organizzate ed attrezzate con strumentazioni di elevato standard tecnologico e qualitativo (TC, Risonanza Magnetica, apparecchi radiologici digitali, ecc.). 

 

ACCESSO

Il corso è a numero programmato a livello nazionale, ed è previsto un test di selezione. 

 

PROFESSIONI

Alcuni dei campi in cui il laureato in Medicina Veterinaria potrà svolgere la sua attività sono:

  • libera professione nel campo degli animali da compagnia e da reddito, ispezione degli alimenti di origine animale e sistema HACCP, benessere animale, nutrizione,

  • strutture di ricerca nazionali ed internazionali, 

  • strutture sanitarie regionali e nazionali, industria farmaceutica e mangimistica.

 

CERTIFICAZIONI

Il Corso di Laurea in Medicina Veterinaria è certificato ISO 9001:2008 ed ha ottenuto nel 2011 la piena approvazione da parte dell’EAEVE (European Association of Establishments for Veterinary Education) per l’attestazione del raggiungimento degli standard qualitativi europei.

Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria