Stage e Tirocini

I Tirocini rappresentano il primo “ponte” con il mondo del lavoro. Essi hanno lo scopo di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro al fine di  agevolare le scelte professionali mediante una conoscenza diretta con le attività produttive. Gli attori che concorrono alla loro realizzazione sono:

- Studente/Laureato;

- Impresa/Azienda, denominata Soggetto Ospitante;

- Università di Camerino, denominata Soggetto Promotore.

I Tirocini formativi e di orientamento curriculari sono esperienze formative ed orientative di persone iscritte - e frequentanti - un percorso di istruzione o formazione. Sono finalizzati all'acquisizione degli obiettivi di apprendimento specifici del percorso, previsti nei relativi piani di studio, realizzati nell'ambito del percorso accademico. Sono regolamentati dal D.M. n. 142/1998 che chiarisce ambiti e modalità applicative dell'art. 18 L. 196/97 "Pacchetto Treu".

Per tutti i CdS con sede a Camerino l'attivazione dello stage richiede l'acquisisizione di n.120 CFU per le Lauree Magistrali e di n.80 CFU per le Lauree Triennali.

Per i CdS in Farmacia e CTF si richiede l'acquisizione di n.150 CFU.

Per le sedi di Matelica, San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno l'attivazione dello stage richiede l'acquisizione di n.180 CFU per le Lauree Magistrali e a Ciclo Unico di n.120 CFU per le Lauree Triennali.

Ad eccezione del CdS in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro la cui attivazione richiede n.80 CFU.

 

 

I passi per attivare lo stage curriculare

Come attivare una convenzione

L'attivazione dello stage/tirocinio è subordinata alla stipula di una convenzione che disciplina i rapporti di collaborazione e individua obblighi e impegni tra il soggetto promotore e il soggetto ospitante.

Invitiamo i soggetti ospitanti che non hanno ancora attivata una convenzione di tirocinio con l’Ateneo, a seguire le indicazioni riportate di seguito:

   1    L’Azienda si deve collegare al sito https://stage-placement.unicam.it e cliccare su nuova iscrizione - iscrizione azienda

    2    Dalla voce manuali e moduli, posta sulla barra in alto, è possibile scaricare il modello di convenzione sia in formato doc. che in formato pdf.

   3    Compilato il modello di convenzione, cliccare su login azienda quindi digitare username e password. Inserire il documento all’interno della piattaforma nella sezione stage.

   4    La convenzione così predisposta dovrà essere approvata e firmata dal delegato del Rettore e si potrà procedere con la pubblicazione dello stage disponibile.

   5    A seguire l’azienda deve pubblicare l’offerta di stage nell’apposita sezione “pubblica stage universitario”. Gli studenti possono proporre la loro candidatura e l’azienda potrà scegliere tra tutti i proponenti lo studente da ammettere allo stage. Il candidato potrà iniziare lo stage solo dopo la compilazione ed approvazione del progetto formativo.

   6    Prima della conclusione dello stage, il tirocinante e il tutor aziendale sono obbligati a compilare il questionario di valutazione.

  Per chiarimenti o procedure diverse, si prega di contattare il servizio alla mail stage.ateneo@unicam.it

 

Attivazione stage curriculari per studenti

 

  1    Definizione progetto di tirocinio: Il Soggetto ospitante, individuato un Tutor aziendale, concorda con il tirocinante il progetto formativo e di orientamento, ovvero le attività da svolgere, le modalità, gli strumenti messi a disposizione, nonché il periodo, la sede e gli orari. Tali informazioni dovranno essere riportate sul modello del progetto formativo (compilazione e immissione nella piattaforma carico del tirocinante, "Modulistica", https://stage-placement.unicam.it/manuali.aspx ).

 2    Tutor aziendale: è la figura di riferimento per UNICAM e per il tirocinante; questi ha il compito di favorire l'inserimento dello studente monitorando e verificando lo svolgimento delle sue attività.

  3    Tutor universitario: approva i contenuti del progetto formativo. E’ compito del delegato stage e placement, afferente a ciascun corso di laurea, individuare il Tutor universitario quale responsabile del valore formativo e orientativo delle attività del tirocinante.

   4    I tirocinanti sono obbligati a svolgere un corso di formazione on line sulla sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro (D.Lgs 81/2018)

  5    Attenzione: una volta inserito il progetto formativo sulla piattaforma lo stesso verrà verificato dall’ufficio stage e firmato dal delegato del Rettore. Il tempo minimo richiesto per  l’attivazione è di 10 gg

 

Vademecum Tirocinio professionale Farmacia - CTF

 

Conclusione dello stage

A fine stage il Tutor aziendale contribuisce alla valutazione dell'esperienza appena conclusa dal tirocinante, anche completando il questionario di valutazione predisposto da UNICAM.

In particolare, per lo studente che ha effettuato uno stage curriculare, il Soggetto ospitante firma anche il Certificato di tirocinio per attestare il periodo di stage effettivamente svolto e, se richiesto, il diario delle ore.

Attenzione: al fine della convalida dei crediti formativi assegnati allo stage lo studente deve procedere come per un normale esame.

 

NB: si ricorda che è obbligatorio effettuare il Corso sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro prima dello/dei stage/tirocini curriculari. Le credenziali di accesso alla piattaforma saranno inviate dall’azienda AIFOS. Non è possibile caricare il progetto formativo senza aver effettuato l’upload dell’Attestato di fine Corso. Per richiedere le credenziali inviare una mail a: corsosicurezza.studenti@unicam.it Nell’oggetto della mail scrivere il proprio corso di laurea, nel testo, nome e cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale ed un indirizzo mail che viene visonato costantemente.

 

I Tirocini formativi e di orientamento extracurriculari, sono finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l'occupabilità dei giovani. I destinatari sono soggetti che hanno conseguito un titolo di studio (Laurea I e II livello, Master, Dottorato) entro e non oltre i 12 mesi. Hanno una durata minima di n. 2 mesi, massimo n. 6 mesi prorghe comprese.

Sulla base di quanto previsto dalla L.92/2012 “Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita” (art. 1 c. 34-36) è prevista a favore del tirocinante un’indennità di partecipazione. Tale normativa ha rimandato alle singole Regioni ed alla Provincia Autonoma di Trento e Bolzano la definizione di linee guida per la loro attivazione.

Per quanto riguarda le Marche (Delibera 1134 del 29/07/2013), si fa presente che Il tirocinio è una misura formativa di politica attiva, non può essere utilizzato per tipologie lavorative per le quali non sia necessario un periodo formativo; l’impegno orario non dovrà superare l’orario settimanale previsto dal CCNL e dovrà essere coerente con gli obiettivi formativi previsti; il tirocinio dovrà svolgersi prevalentemente in fascia diurna e l’indennità di partecipazione deve essere erogata dal soggetto ospitante e non deve essere inferiore alle Euro 350,00 lorde mensili.

 

Monitoraggio andamento tirocini formativi e di orientamento 2013 - 2015

Offerte di lavoro

eventi