Scatti dal passato

  • Mario Clementoni

    Mario Clementoni

    Nel corso di una cerimonia solenne tenutasi il 12 maggio 2005 presso la Sala della Muta del Palazzo ducale, il Rettore dell’Università di Camerino Fulvio Esposito, ha conferito a Mario Clementoni la laurea honoris causa in Architettura: in quella occasione, tuttavia, la pergamena è stata consegnata all’imprenditore dalle mani di un bambino, simbolo di quell’infanzia a cui Clementoni ha dedicato l’intera attività della sua azienda, riuscendo a valorizzare l’alto contenuto educativo del gioco.

  • Carlo Rubbia

    Rubbia ad Unicam

    Il Premio Nobel Carlo Rubbia, al quale l’Università di Camerino ha conferito la laurea honoris causa in Matematica il 28 gennaio 1987, partecipò in qualità di relatore anche in occasione del convegno su “Quale fisica per un nuovo corso di laurea”, insieme al prof. Ivan Davoli.

  • carreras

    Josè Carreras

    In occasione del Simposio Internazionale sulla Chimica dei Recettori, il 7 settembre del 1999 l’Università di Camerino ha conferito la laurea honoris causa in Farmacia al tenore di fama internazionale Josè Carreras, per il contributo che ha dato alla ricerca scientifica con la fondazione, da lui creata e sostenuta, per la lotta contro la leucemia, malattia da cui è uscito vincitore dopo una durissima esperienza. 

  • il sigillo di unicam

    Il sigillo di Unicam

    Il 13 aprile 1753 Francesco Stefano I d’Asburgo Lorena, quale sacro e romano imperatore, concede all’Università diversi privilegi, tra i quali l’estensione della validità delle lauree camerti a tutto il territorio del Sacro Romano Impero, la concessione al rettore ‘pro tempore’ del titolo di conte palatino nonché il privilegio di ‘alzare a salvaguardia’ le sue insegne,  che vengono quindi dal quel momento riproposte nello stemma e nel sigillo dell’

  • Facoltà di Architettura

    Facoltà di Architettura

    Nel mese di novembre del 1992 il Rettore Mario Giannella ed il prof. Eduardo Vittoria presiederono la prima riunione del Comitato Tecnico Organizzatore per l’avvio della Facoltà di Architettura dell’Università di Camerino nella sede di Ascoli Piceno.

  • IL CAMMELLO DEL RE

    Il cammello del Re

    Il prof. Giuseppe Stoppoloni, primo a sinistra, titolare della cattedra di anatomia all’Università di Camerino, accanto al cammello che gli aveva regalato Vittorio Emanuele III perché lo imbalsamasse e lo esponesse nel Museo di Scienze Naturali da lui fondato a Camerino. 
    Questo museo richiamava visitatori da ogni parte d’Italia.
    La foto è stata scattata nel 1930 nel cortile dell’ex Istituto di Veterinaria a Camerino.

  • salone di orientamento

    Salone di orientamento

    Nel 1985 l’Università di Camerino inizia la propria attività di orientamento rivolta a studenti e insegnanti delle scuole secondarie superiori, con un corso residenziale di orientamento agli studi universitari, in collaborazione con il Distretto Scolastico delle Marche e con i patrocini dei ministeri dell’Università e della Ricerca e quello della Pubblica istruzione e della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Piero Angela

    Piero Angela

    Il 26 gennaio del 1988 l’Università di Camerino ha conferito la laurea honoris causa in Scienze Naturali a Piero Angela.

  • George Mosse

    George Mosse

    George L. Mosse, Scienziato della Storia

    Il 24 maggio del 1995 l’Università di Camerino ha assegnato la laurea honoris causa in Scienze Politiche al prof. George L. Mosse, professore di Storia all'Università del Winsconsin e all'Università ebraica di Gerusalemme, uno dei maggiori storici del Novecento.

    Unicam è stata la prima università in Europa a conferirgli una laurea honoris causa

  • Guidoni e Nespoli

    Umberto Guidoni e Paolo Nespoli

    In occasione del 50mo anniversario dello sbarco dell’Uomo sulla Luna, vogliamo segnalare che l’Università di Camerino ha ospitato due tra i più importanti astronauti italiani. Nell’aprile 2007, in occasione della mostra “Viaggio nel Silicio”, Umberto Guidoni ha tenuto un seminario su “L’esperienza aerospaziale italiana” presso l’Aula San Sebastiano del Polo Museale.

  • Edoardo Ruffini

    Edoardo Ruffini

    Il prof. Edoardo Ruffini fu il più giovane dei dodici professori universitari che rifiutarono di prestare il giuramento di fedeltà al regime fascista imposto con regio decreto del 28 agosto 1931.

    Nato a Torino il 25 aprile 1901, Ruffini iniziò il suo insegnamento nel 1926 come incaricato di storia del diritto italiano nell’Università di Camerino, dove insegnò anche diritto ecclesiastico, diritto canonico e istituzioni di diritto romano. Ottenuta nel 1930 la stabilizzazione nel ruolo, venne eletto preside della facoltà camerte.

  • Chimica 1966

    Laboratori di Chimica

    Ricercatrici e ricercatori al lavoro in uno dei laboratori dell’Istituto di Chimica nel 1966.

  • Il Papa a Camerino

    Il Papa a Camerino

    Il 18 e 19 marzo del 1991 Papa Giovanni Paolo II visitò Camerino e la sua Università, di cui era allora Rettore il prof. Mario Giannella. Nella splendida cornice del Teatro “Filippo Marchetti”, nella mattina del 19 marzo, il Santo Padre tenne la lezione inaugurale al corso di Dottrine sociali della Chiesa, insegnamento istituito dalla Facoltà di Giurisprudenza in occasione del centenario della enciclica “Rerum novarum”. 

  • Fausto Titti

    Fausto Titti

    Il dott. Fausto Titti, membro del gruppo di ricercatori italiani diretto dal Prof. Giovan Battista Rossi che, primo in Italia, ha isolato nel 1987 il virus del’HIV da un paziente, si è brillantemente laureato in Scienze Biologiche all’Università di Camerino con una votazione di 110/100 e lode il 30 marzo 1977. 

  • Stoppoloni

    Giuseppe Stoppoloni

    Tra i personaggi illustri che hanno frequentato l’Università di Camerino in qualità di docente, figura il prof. Giuseppe Stoppoloni, docente di Zootomia, Istologia generale, Embriologia e Ezoognosia presso la Scuola di Medicina Veterinaria, di cui ricoprì anche il ruolo di Direttore, come risulta dall’Annuario relativo all’Anno Accademico 1922-1923.
    Nell’Annuario dell’anno accademico 1921-1922, oltre all’elenco degli argomenti trattati nel corso delle sue  lezioni, troviamo una descrizione del Museo Anatomico: “A completare il sunto delle lezioni dirò che il

  • Emilio e Ugo Betti

    Emilio e Ugo Betti

    Emilio ed Ugo Betti, giurista l’uno e drammaturgo l’altro, diedero grande lustro alla città di Camerino ed alla sua Università. 

    “Quando finalmente mi iscrissi all’Università nel 1983 i dubbi su Emilio svanirono: alcuni miei amici avevano scelto Giurisprudenza e spesso nostro luogo preferito di incontro era Palazzo Ducale: lì Emilio era di casa, un’aula dedicata a lui, l’istituto di Teoria dell’Interpretazione, le tante branche del diritto da lui percorse, la vasta cultura umanistica mostrarono quanto fosse uno dei più eminenti studiosi che questa terra abbia avuto. 

  • Facoltà di Scienze

    Facoltà di Scienze

    Nella seduta del 14 aprile 1937, il Senato Accademico dell’Università di Camerino delibera di “proporre al Superiore Ministero” l’istituzione della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. 

  • Bobbio

    Norberto Bobbio

    Filosofo del diritto e della politica e intellettuale del dialogo, Norberto Bobbio ha rappresentato la coscienza critica dell’Italia civile. E' proprio a Camerino che è cominciato il suo magistero: nel 1935, superati gli impedimenti posti dal regime fascista, gli venne affidato l’insegnamento di Filosofia del diritto. 

  • Facoltà di medicina veterinaria

    La Facoltà di Medicina Veterinaria

    La Scuola di Medicina Veterinaria di Camerino fu istituita negli Stati Pontifici sotto il pontificato di papa Leone XII, a seguito della Costituzione Quod divina sapientia del 1824, e delle Ordinationes Sacrae Congregationis Studiorum del 18 agosto 1826. Inizialmente gli studi veterinari a Camerino furono organizzati come Scuola di bassa veterinaria. Questa scuola, definita di seconda classe, fu fondata in seno alla Facoltà medica. 

  • enrico mattei

    Enrico Mattei

    Enrico Mattei, fondatore e Presidente dell’ENI, uno dei personaggi più importanti della storia italiana del dopoguerra, ricevette la laurea honoris causa in Chimica presso l’Università di Camerino il 27 aprile del 1960.

  • strampelli

    Nazareno Strampelli

    Nazareno Strampelli, uno dei più importanti esperti italiani di genetica, fu un ricercatore Unicam impegnato nell’agroalimentare tra il 1894 e il 1900, concentrandosi soprattutto sul miglioramento genetico del grano tenero attraverso ibridismi.