Premio 2019

Premio 2019

 

1° classificato

Sara Sgueglia

Paesaggi minerari del Sulcis-Iglesiente. Un polo musicale per Nebida

Motivazione: per la forza figurativa della soluzione architettonica e la capacità di riattivare le preesistenze del paesaggio minerario.

 

Rimborso spese

Mattia Bocchini

Mater

Motivazione: per la capacità narrativa di descrivere il territorio attraverso il disegno evocativo, e il processo ideativo che dalla produzione del vino arriva all’architettura.

 

Francesca Musanti

Proposta di riuso del carcere di Buoncammino

Motivazione: per la capacità di ridefinire lo spazio carcerario con nuove funzioni, dandogli una nuova identità.

 

Menzione speciale

Andrea Barbaro

Bamboo Architecture for the Village Rural Makers

Motivazione: per l’uso di materiale da costruzione sostenibile che ricollega la natura alla città con una soluzione interessante.

 

Cinzia Laganà

Cieli in Aspromonte: un nuovo Polo Astronomico e di Ricerca Scientifica per il Mediterraneo

Motivazione: per la originale rifunzionalizzazione di uno spazio militare dismesso, attraverso una nuova figurazione.

 

Premio della critica

Michele F. Capotosto

Luoghi, Identità, Comunità. Riqualificazione di piccoli insediamenti. Priorat Historic, Catalogna, Spagna

Motivazione: un esemplare proposta metodologica di riqualificazione dei borghi abbandonati che potrebbe essere presa a modello di intervento per i nostri territori.

 

I premi sono stati assegnati dalla commissione costituita da:

Manuel Couceiro da Costa, Universidade Técnica de Lisboa

Vittorio Lanciani, in rappresentanza del CNAPPC

Marco Ragonese, CFC studio, Trieste

Guendalina Salimei, ‘Sapienza’ Università di Roma

Michele Schiavoni, in rappresentanza dell’Ordine Architetti PPC della provincia di Macerata

 

 

  CNAPPCOrdine MCarcheoclub inarch INUANIAI